I servizi‎ > ‎

Sportello Vesta (badanti)

Consulenza alle famiglie nella ricerca e selezione dell’assistente familiare (badante) più adatta.
La nostra operatrice aiuta la famiglia a:
  • Identificare il bisogno della persona da assistere e a costruire un Piano Assistenziale Individuale;
  • Selezionare l’assistente;
  • Costruire il preventivo di spesa (tramite convenzioni con CAF CISL e UMANA);
  • Mediare il momento di presentazione tra assistente e assistito/famiglia;
  • Monitorare la fase di inserimento in famiglia.
Si riceve su appuntamento previo accordo telefonico o via mail

Dal 22 Maggio 2017 la reperibilità telefonica è attiva il:

Martedì e Giovedì mattina dalle 8:30 alle 12:30 

Il contatto dedicato è:

327 8105090

oppure e-mail a







CHE COS’E’ IL PROGETTO VESTA?

Il progetto vuole far emergere il valore sociale del lavoro di cura domestico, ribadendo la centralità del ruolo della famiglia quale fondamentale risorsa nel “prendersi cura” degli anziani, offrendo adeguati servizi ed attività di supporto alle famiglie stesse, in particolare a quelle che scelgono di affidare il delicato compito della cura ad una figura professionale quale l’Assistente Familiare (Badante)

Vesta si rivolge:

  • a chi ha bisogno di assumere un/una assistente familiare (colf o badante)
  • a chi ha già assunto un/una assistente familiare (colf o badante)
  • a chi necessita di consulenza legale e amministrativa in materia di immigrazione (famiglie e assistenti familiari)


SERVIZI OFFERTI

  • Mediazione dei conflitti tra il lavoratore e la persona assistita e la famiglia, collaborazione con i servizi sociale della zona.
  • Consulenza legale (informazioni sulla legislazione in materia di immigrazione e sulle richieste di contributo alla Regione Veneto e/o Enti Comunali).
  • Individuazione delle competenze delle collaboratrici familiari a seconda dei bisogni rilevati all'interno della famiglia e per l’assistito.
  • Accompagnamento e monitoraggio della collaboratrice familiare in famiglia.


CHI GESTISCE IL SERVIZIO?

La sede operativa è la sede F.A.I. Berica a Vicenza e la responsabile del progetto è la dottoressa Laura Valle.